Dopo aver superato il match di qualificazione il marchigiano Samuele Ramazzotti mette a segno il colpaccio contro il norvegese, ma serbo di origine, Viktor Durasovic. La racchetta di Castelbellino (vicino Jesi, in provincia di Ancona) ha dovuto sudare un po’, ma alla fine è riuscito a portare a casa la vittoria imponendosi per 7-5, 7-6. Ramazzotti è stato sempre costante, a parte un leggero calo a metà del secondo set, salvo poi riprendere in mano la situazione sul finale. Al secondo turno affronterà il tedesco Mats Moraing. Ramazzotti è stato considerato tre le più grandi promesse del tennis italiano, quando, a 14 anni, ha vinto il Master Junior ed è diventato numero uno del ranking under 14. Il successivo passaggio alle categorie superiori non è stato indolore, ma il marchigiano ha saputo superare le prime difficoltà grazie ad una particolare determinazione che ha messo in mostra anche oggi contro un avversario abbastanza ostico e che non lasciava grandi punti di riferimento

E’ stato invece più agevole superare il primo turno per il serbo Nikola Cacic che si è sbarazzato del francese Arthur Rinderknech per 6-4, 6-3

Condividi questo post su: