07/07/2018 4.00

VIKTOR GALOVIC SI IMPONE SU ILYA IVASHKA E CONQUISTA LA SEMIFINALE

E’ il vincitore dello scorso anno l’ultimo semifinalista del Guzzini Challenger. Viktor Galovic ha saputo tenere a bada il giovane bielorusso Ilya Ivashka dando spettacolo davanti ad un folto pubblico. Dopo un primo set tirato vinto 7-6, ha subito nel secondo la rimonta dell’avversario. Avanti di due game Ivashka credeva che fosse possibile pareggiare i conti, ma Galovic si è subito ripreso fino a vincere per 6-4. “Avevo, e ho ancora, troppa fame – ha detto il croato a fine match – l’obiettivo è difendere il titolo e raggiungere al più presto la top 100, magari entro un anno. In semifinale incontrerò un avversario esperto come Maceiras che conosce meglio di me questi campi ed è sempre sostenuto dal pubblico. Non sarà facile, ma ce la metterò tutta”.


Dopo essere uscito dal singolo non va avanti neanche nel doppio Salvatore Caruso, in coppia con Walter Trusendi vengono sconfitti dall’ecuadoriano Gonzalo Escobar e dal brasiliano Fernando Romboli per 4-6, 6-4, 10-5. Una partita in cui gli azzurri hanno molto da recriminare perché la situazione si era messa subito bene con il primo set vinto con una certa facilità, ma la stanchezza per il quarto disputato contro Brands e la determinazione degli avversari non hanno permesso agli ultimi italiani rimasti in gara di proseguire la loro avventura. “Ora c’è il Challenger di Perugia – ha detto Caruso – qui al Guzzini due anni fa ero arrivato ai quarti, l’anno scorso in semifinale, e ora mi fermo nuovamente ai quarti. Vorrei tanto raggiungere la finale, l’anno prossimo tornerò con ancora più entusiasmo per portarmi a casa un torneo a cui sono particolarmente legato”.


Si ricorda che l’ingresso a tutte le partite del Challenger è gratuito. Orari, informazioni, risultati e aggiornamenti in tempo reale su  www.guzzinichallenger.com.